• facebook
  • instagram
Official partner

PURPLE RAIN

TRIVELLATO JAZZ CAFÈ
BAR BORSA
MERCOLEDÌ 15 MAGGIO – ore 22.00

PURPLE RAIN

David Boato (tromba flicorno)
Gianpaolo Rinaldi (pianoforte tastiere)
Lello Gnesutta (basso)
Ricky Quagliato (batteria)

Ingresso libero

Info e prenotazione tavoli:
0444 544583

PURPLE RAIN up from the skies è il nuovo progetto di David Boato, Gianpaolo Rinaldi, Lello Gnesutta e Ricky Quagliato ed è un omaggio alla musica di icone del rock, del pop e del soul come Prince, Jimi Hendrix, Maurice White, Earth Wind and Fire, Nirvana, Glen Frey, The Beatles e altri protagonisti di un’era di fermento creativo che continua ad influenzare la musica dei giorni nostri.
Un progetto che apre il sound di quegli anni all’improvvisazione jazz e ne mette in risalto alcune sfumature meno evidenti. Con uno sguardo alla tradizione e uno alle innovazioni, i quattro musicisti rileggono i brani che hanno caratterizzato un’epoca, dando loro un aspetto personalizzato e collocandoli in un contesto musicale contemporaneo.
David Boato – tromba, flicorno -​ ha collaborato con Tony Scott, Pietro Tonolo, Franco D’Andrea, Szabolcs Szöke, Ares Tavolazzi, Leroy Emmanuel, Daryll Jones, Heloisa Lourenço, Alfred Kramer. Insegna a Siena Jazz University e ad Umbria Jazz Clinics.
Gianpaolo Rinaldi – pianoforte, tastiere -​ ha suonato e registrato con Marco Tamburini, Mauro Negri, Sandro Gibellini, Alfonso Deidda, Leroy Emmanuel, Jeremy Spencer, Orlando Johnson e conduce un’intensa attività di insegnamento.
Lello Gnesutta – basso -​ musicista trasversale, vanta collaborazioni con Tullio De Piscopo, Ricky Gianco, Antonio Fiabane, Michele Polga, Renzo Mantovani, Heloisa Lourenço, Pietro Tonolo ed è fra i più quotati insegnanti di basso italiani.
Ricky Quagliato – batteria -​ vanta collaborazioni in live, trasmissioni tv, tour e dischi con molti artisti italiani ed internazionali, tra cui Malafede Trio, Blue, Anastacia, Zucchero, Eros Ramazzotti, Antonella Ruggiero, Ron, Paolo Belli, Nate Brown, Arisa, Nek, Lisa Hunt, Frank McComb, Marcus Miller, Enrico Ruggeri.