• facebook
  • instagram
Official partner

FABIO ZEPPETELLA QUARTET featuring RICK MARGITZA

fabio-zeppetella

AUTUMN LIVE / HOUSE OF GROOVE

BAR BORSA
GIOVEDI 13 OTTOBRE, ore 22

FABIO ZEPPETELLA QUARTET featuring RICK MARGITZA

Rick Margitza (Sax)
Fabio Zeppetella (Chitarra)
Roberto Tarenzi (Pianoforte)
Dario Deidda (Basso)
Fabrizio Sferra (Batteria)

Ingresso libero

MENÙ JAZZ della serata del 13 ottobre
➢ Entrèe dello chef
Menù Vegetariano:
➢ Vellutata di porro e patate con timballo di sedano rapa, orzo e lime.
➢ Strudel salato di pasta Kataifi con verdure julienne e fonduta di taleggio.
Menù Pesce:
➢ Branzino in crosta di mais, maionese di rapa rossa e verdure di stagione croccanti.
➢ Riso bianco e nero con verdure, calamari alla piastra e salsa curry.
Menù Carne:
➢ Maccheroncini al torchio con ragout di coniglio al coltello e finferli.
➢ Tagliatina di petto di faraona ripieno alla zucca, salsa al bacon e millefoglie di patate.
Al menù scelto verrà abbinato un calice di vino tra diverse proposte selezionate per la serata.
Incluso nel menù acqua, caffè e piccola pasticceria fatta in casa.
Costo a persona euro 30,00

Info e prenotazione tavoli:
0444 544583
info@barborsa.com

FABIO ZEPPETELLA QUARTET presenteranno la loro ultima fatica, l’album “Handmade”. Per l’occasione la formazione sarà arricchita della presenza del grande sassofonista newyorkese, Rick Margitza, che accompagnò un intramontabile Miles Davis nel progetto “Amandla”.

rick-margitza

Fabio Zeppetella è uno tra i migliori chitarristi e compositori italiani affermatosi nell’attuale scena jazz nazionale ed europea. Dotato di una tecnica ineccepibile e di grande sensibilità musicale, si avvale di un linguaggio unico e molto personale, frutto di uno studio sempre votato alla ricerca di uno stile che negli anni ha reso proprio. È arrivato all’elaborazione di un suono del tutto originale passando dalla tradizione e dalla musica di maestri come Charlie Cristian e Wes Montgomery all’evocazione del be-bop e dell’hard-bop degli anni sessanta. Nel suo fraseggio si scoprono gli aspetti dominanti di un linguaggio mai scontato, a volte virtuoso a volte dolce ma sempre essenziale, dimostrando una particolare attenzione al significato delle singole note e delle “linee in movimento” che da esse vengono prodotte. Le sue caratteristiche dominanti sono costituite dalla freschezza e dalla forza insite nel modo originale di interpretare la musica, e da un particolare lirismo nel quale appare evidente la volontà di ricercare un legame tra poesia e musica. Il suo dinamismo e la sua poliedricità si concretizzano nell’adesione a numerosi progetti musicali che vanno dal jazz puro alle contaminazioni con il Funk e l’R&B.