• facebook
  • instagram
Official partner

REED/GATTO/DOUGLAS/ODORICI 4ET

 

✔️ BORSA AUTUMN JAZZ SESSION
BAR BORSA
LUNEDÌ 25 NOVEMBRE, ore 21,30
REED/GATTO/DOUGLAS/ODORICI 4ET

Eric Reed — Piano
Roberto Gatto — Batteria
Dezron Douglas — Contrabbasso
Piero Odorici — Sax tenore e soprano

Ingresso libero

Info e prenotazione tavoli:
0444 544583
info@barborsa.com
www.barborsa.com

Il quartetto nasce dalla proficua collaborazione tra Eric Reed e Piero Odorici già in tour in Europa nel 2017 in un tributo a Coleman Hawkins. La conoscenza tra Reed e Odorici avviene a New York nel 2012 attraverso il grande pianista Cedar Walton il quale consiglia ai due di formare un gruppo trovandoli molto attinenti musicalmente.

La formazione di Reed gli ha dato solide basi gospel, sulle quali ha sviluppato una profonda conoscenza dei classici jazz, uno spiccato senso dello swing e una particolare predilezione per la musica di Thelonious Monk. Odorici si sente pienamente a proprio agio nelle radici artistiche di Reed.

Si aggiungono al gruppo Dezron Douglas già precedentemente collaboratore di Reed e Roberto Gatto uno dei migliori batteristi Europei il quale collabora stabilmente sia con Odorici che con Douglas.

I quattro musicisti posseggono ognuno una forte personalità e uno stile inconfondibile, una miscela che non può altro che far raggiungere grandi livelli artistici.

Il repertorio sarà incentrato su brani originali dei componenti ma non mancheranno composizioni di Walton, T. Monk e celebri standards del repertorio americano.

 

Eric Reed

Nato nel 1970 a Filadelfia, Eric comincia ad avvicinarsi al pianoforte all’età di due anni, e già a cinque ha modo di suonare nella chiesa del padre, ministro del culto. Fin dai primi anni ’90 collabora con Wynton Marsalis (accanto al quale registra dischi importanti, come il box di otto CD “Live at The Village Vanguard”, e quindi “Marsalis Plays Monk”, “Blood On The Fields”, “My Jelly Lord”, “The Midnight Blues – Standard Time Vol.5”), Joe Henderson e Freddie Hubbard. Dal 1999 guida propri gruppi, ma nello stesso tempo non trascura di affiancarsi ad altri nomi importanti del jazz contemporaneo, quali Cassandra Wilson, Mary Stallings, Clark Terry, Elvin Jones, Dianne Reeves, Ron Carter e Benny Carter, Buster Williams ecc.

Eric possiede infine una penna proficua: numerose sono le sue composizioni, tra cui diverse colonne sonore per il cinema. Al suo attivo ha oltre venti dischi da leader (per Candid, Impulse!, Negel-Heyer, Savant, MaxJazz), e il suo pianismo è oggi quanto di più interessante e stimolante si possa ascoltare in ambito post-bop. Il suo stile guarda ai grandi maestri, ma è dotato di un’eleganza e di una tavolozza di colori del tutto peculiari, che molto devono a radici profonde e intaccabili nel gospel e nella tradizione più vera afroamericana.

 

Wynton Marsalis di Eric Reed, che ha lanciato giovanissimo sulla scena jazz internazionale, dice: “Ho conosciuto solo quattro o cinque musicisti con le sue capacità. È intelligente e curioso, non devi spendere molto tempo per spiegargli qualcosa, capisce tutto al volo”.

http://ericreed.net/

 

Piero Odorici

Nel corso della sua carriera artistica ha collaborato con musicisti di fama mondiale come Cedar Walton, George Cables, Eumir Deodato, Curtis Fuller, Cyrus Chestnut, Slide Hampton, Eddie Henderson, Louis Hayes, Dee Dee Bridgewater, Jack McDuff, Mingus Big Band, Vincent Herring, Joey Di Francesco, solo per citarne alcuni … Si è esibito nelle principali città degli Stati Uniti (New York, Boston, Philadelphia…) È stato spesso invitato a partecipare ai più importanti festival jazz europei: Umbria Jazz, Orvieto (Umbria Jazz Winter), Gran Parade du Jazz di Nizza, Pori Jazz Festival, Festival Jazz di Salonicco, Nord Sea Jazz e molti altri… Ha inoltre suonato varie volte in “storici” Jazz Club come il Ronnie Scott’s a Londra, il New Morning ed il Sunset a Parigi

Ha registrato a New York nell’autunno 2012 un Cd prodotto dal leggendario pianista Cedar Walton dal titolo Cedar Walton presents “Piero Odorici with the Cedar Walton Trio” per l’etichetta discografica Savant e distribuito dalla WEA Warner’s in tutto il mondo dal 27 Marzo 2012.

https://www.piero-odorici.com/

 

Dezron Douglas

noto per la sua versatilità e il suo profondo e solido senso del groove ha al suo attivo collaborazioni illustri con i più importanti musicisti di Jazz (Jackie McLean, Pharoah Sanders, Cyrus Chestnut, Louis Hayes, George Cables, Al Foster, Ravi Coltrane, Billy Drummond, Steve Davis, Victor Lewis, Mulgrew Miller, Lewis Nash, Kevin Mahogany, Carla Cook, Kenny Garrett, Steve Coleman, Willie Jones III, Jonathan Blake, David Virelles, Adam Rogers, Duane Eubanks, Eric Reed, Joe Lovano, Vincent Herring, The Marsalis Family, Makaya McCraven, solo per citarne alcuni).
Le sue prime influenze sono legate alla Black American Music nel suo senso più vasto, dal Soul al Gospel, praticato sin da piccolo nella band del padre, dall’ R&B al Raggae musiche che hanno forgiato le sue prime esperienze musicali già dai 12 anni di età: il jazz è sempre stato intorno a lui (è il nipote del grande batterista Walter Bolden che ha fatto parte della band della cantante Nancy Wilson, recentemente scomparsa). Il giovanissimo Dezron, incoraggiato dal suo mentore, il grande sassofonista, compositore ed educatore Jackie Mc Lean, entra a far parte del Jackie McLean Institute of African American Music: ha così modo di farsi notare e comincia a collaborare con Nat Reeves, Steve Davis e naturalmente con lo stesso Jackie McLean.

http://dezrondouglas.com/

Roberto Gatto

E’ sicuramente il più rinomato batterista Italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo. Numerose sono le sue collaborazioni come sideman: Chet Baker, Freddy Hubbard, Lester Bowie, Gato Barbieri, Kenny Wheeler, Randy Brecker, Enrico Rava, Ivan Lins, Vince Mendoza, Kurt Rosenwinkel, Joey Calderazzo, Bob Berg, Steve Lacy, Johnny Griffin, George Coleman, Dave Liebman, Phil Woods, James Moody, Steve Grossman, Lee Konitz, Barney Wilen, Ronnie Cuber, Sal Nastico, Michael Brecker, Joe Lovano, Curtis Fuller, Kenny Kirkland, Stefano Bollani, Franco D’Andrea, John Scofield, John Abercrombie, Billy Cobham, Bobby Hutcherson, Didier Lockwood, Richard Galliano, Joe Zawinul, Bireli Lagrene, Palle Danielsonn, Scott Colley, Eddie Gomez, Pat Metheny, Adam Rogers, Rita Marcotulli, Niels Henning Pedersen, Mark Turner, Chris Potter.

Come leader ha registrato molti album: Notes, Fare, Luna, Jungle Three, Improvvisi, Sing Sing Sing, Roberto Gatto plays Rugantino, Deep, Traps, Gatto-Stefano Bollani Gershwin and more, A Tribute to Miles Davis Quintet, Omaggio al Progressive, The Music Next Door, Roberto Gatto Lysergic Band, Remebering Shelly.

http://www.robertogatto.com/